Prima lezione

Chiesa ortodossa

Prima lezione di lingua russa: Alfabeto russo

Nella prima lezione parleremo dell’alfabeto cirillico e in particolare, dell’alfabeto russo.

Il russo si scrive in caratteri cirillici.

L’alfabeto cirillico è stato inventato intorno all’anno 864 dai fratelli San Cirillo e San Metodio provenienti da Tessalonica (l’odierna Salonicco in Grecia).

L’alfabeto cirillico deriva dall’alfabeto glagolitico (in russo “glagol” – verbo; in antico slavo “glagolati” – parlare) e stato creato per poter evangelizzare i popoli slavi.

L’alfabeto cirillico va chiamato anche азбука “azbuka”, che in antico slavo ecclesiastico sono i nomi delle prime due lettere: la A – “az” e la Б – “buki”.

L’alfabeto cirillico si usa per scrivere varie lingue slave e non. Tra le lingua slave, vi posso indicare il bielorusso, il bosniaco, il bulgaro, il macedone, il russo, il serbo e l’ucraino; tra quelle non slave: il kazako (Kazakhstan), il bashkiro (Bashkortostan, nella parte centrale della regione montagnosa degli Urali), il chirghiso (Kirghizistan), il ciuvascio (Repubblica Ciuvascia), l’usbeco (Uzbekistan), l’abcaso (Abcasia), l’osseto (Ossezia del sud-Georgia), il tagico (Tagikistan), il buriat (Repubblica di Buriazia, intorno al Lago Baikal), il calmycco (Repubblica dei Calmucchi, a nord-ovest del Mar Caspio).

Nel corso dei secoli l’alfabeto è stato modificato, sia nella grafia sia nella pronuncia.

In Russia, lo slavo ecclesiastico, rimase la lingua letteraria fino ai tempi di Pietro il Grande, ma il suo uso si restrinse ai testi biblici e liturgici. Gli atti legali e le lettere private venivano scritte in un linguaggio meno formale, che rispecchiava già il russo parlato.

La prima grammatica della lingua russa venne scritta da Vasilij Adadurov nel 1740, ma la più famosa è stata la grammatica, scritta da Mikhail Lomonosov nel 1755.

GRAMMATICA RUSSA

 

 

(La copertina del libro autentico della
Grammatica russa di M. Lomonosov)

 

Oggi l’alfabeto cirillico è il terzo alfabeto ufficiale dell’Unione europea.

I caratteri cirillici vengono classificati come stampatello e corsivo. Esiste una grande differenza tra le lettere scritte in stampatello e quelle in corsivo. (Potete osservare la differenza, guardando il foglio).

LEZIONI DI LINGUA RUSSA CON INSEGNANTE DI MADRELINGUA

Osserviamo le consonanti:

Lettera russa Trascrizione Denominazione Si pronuncia come in Esempio, Pronuncia, Traduzione
Б б b be bolla бак, bak, vasca
В в v ve vetro вот, vot, ecco
Г г g/gh ghe gallo/aghi груша, grusha, pera
Д д d de dito дом, dom, casa
Ж ж ž že garage (il suono come la “j” francese in “je” жанр, žanr, genere
З з z ze rosa зал, zal, sala
К к k ka kiwi кот, kot, gatto
Л л l el’ letto лампа, làmpa, lampada
М м m em mare мост, most, ponte
Н н n en nove нос, nos, naso
П п p pe panca парк, park, parco
Р р r er rete роза, ròza, rosa
С с s es santo сумка, sumka, borsa
Т т t te torre тариф, tarif, tariffa
Ф ф f ef forte фазан, fazan, fagiano
Х х h ha (suono aspirato, simile a “head” – testa) химия, himija, chimica
Ц ц ts tse vizio цвет, tsvet, colore
Ч ч č če cera, dolce час, čas, ora
Ш ш sh sha shampoo шуба, shuba, pelliccia
Щ щ shch shcha (il suono che somiglia, quando si chiede di fare silenzio) ящик, jashchik, cassetto

Le consonanti si dividono in:

1) sonore e sorde

Le consonante sonore si assordano fine della parola o davanti ad una consonante sorda. флаг, долг, сад, глаз, кружка – (ж diventa ш davanti ad una consonante sorda к)

sonora б b в v г g/gh д d ж ž з z
sorda п p ф f к k т t ш sh с s

Le consonanti л, м, н, р e la semiconsonante й sono sempre sonore e non hanno consonanti sorde corrispondenti.

Le consonanti х, ц, ч, щ sono sempre sorde e non hanno consonanti sonore corrispondenti.

2) dure e molli

Le consonanti sono generalmente dure in fine della parola e davanti ad una vocale (а, о, э, ы, у) стол, звук

Davanti ad una vocale (я, ё, е, и, ю) si ammolliscono зерно, мясо.

Le consonanti ж, ш, ц sono sempre dure: должен, машина, палец

Le consonanti ч, щ sono sempre molli: читстый, щека

Le altre consonanti б, в, д, з, к, м, н, п, з, с, т, ф, quando sono dure, si pronunciano come in italiano.

Osserviamo le vocali:

Lettera russa Trascri-zione Denominazione Si pronuncia come in Esempio, Pronuncia, Traduzione
A a a a atto август, avgust, agosto
Е е je je pieno Елена, Jelena, Elena
Ё ё jo jo jo-jo (effetto jo-jo) ёрш, jorsh, acerina
И и i i inno икона, ikona, icona
О о o o otto – se cade l’accento tonico, “o” è aperta;se non è accentata, la pronuncia si varia tra una “o” e una “a” вот, vot, ecco
У у u u uva урок, urok, lezione
ы y y suono inesistente in italiano (i gutturale) сыр, syr, formaggio
Э э e e etto эта, èta, questa
Ю ю ju ju fiuto юмор, jumor, umorismo
Я я ja ja bianco ядро, jadro, nucleo (nucleo atomico)

Le vocali а, о, э, ы, у non modificano la consonante che le precede.

Le vocali я, ё, е, и, ю rendono molle la consonante che le precede (нет, всё, ребёнок, вечер)

Dopo le consonanti ж, ш, щ, ч la vocale ё si pronuncino come “o” (жёлтый, шёл, чёрный

La semiconsonante

Й й j i breve suono simile a “yet” – ancora май, maj, maggio

Le lettere ь (segno molle) e ъ (segno duro) non hanno un suono proprio e servono a modificare il suono delle consonanti che le precedono.

P.e. il segno molle ь trasforma la consonante н “n” finale (день) in “gn”, come nella parola “montagna”; л “l” finale (ель) in “gl”, come nella parola “aglio”, ecc.

Il segno molle “ь”, posto dopo una consonante, indica che quest’ultima va pronunciata accostando la lingua al palato.

Il segno duro “ъ” si usa soltanto all’interno di un vocabolo, lo indica che la consonante precedente è dura, e determina una breve pausa tra detta consonante e la vocale seguente (я, е, ё) – объявление – ob-javlenie – annuncio.

La nostra lezione è finita.

Il compito per la prossima lezione è: imparare l’alfabeto e scrivere il suo nome e cognome in russo.

Avete qualche domanda?
Utilizzate il modulo sottostante per richiedere maggiori informazioni oppure contattateci:
e-mail: info@worldtranslate.it
tel/fax +39 089 274978
cell: +39 392 7623648
skype: innarus
Linkedin
Facebook
Google+

Grazie a tutti, arrivederci alla prossima lezione!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (obbligatorio)

Oggetto

Il tuo messaggio (obbligatorio)

Summary
Article Name
Prima lezione di lingua russa: Alfabeto russo
Description
Il russo si scrive in caratteri cirillici. L’alfabeto cirillico deriva dall’alfabeto glagolitico (in russo “glagol” – verbo; in antico slavo “glagolati” – parlare) e stato creato per poter evangelizzare i popoli slavi.
Author
Publisher Name
WorldTranslate®
Publisher Logo